Esche topicide e trappole Ekomille per eliminare ratti e topi

Risolvere i problemi causati dai roditori

disinfestazione da tarli

La derattizzazione deve essere eseguita da personale specializzato, in grado di consigliare quali sono i migliori prodotti e tecniche da utilizzare e quali possono essere gli eventuali effetti dell’operazione sull’uomo e sugli animali domestici. Contattate Fonti SNC e vi verranno proposti interventi che utilizzano esche topicide collocate in appositi dispenser fissati adeguatamente e segnalati da appositi cartelli di segnalazione o tramite trappole meccaniche o a colla. Periodicamente i punti esca vengono ispezionati e i tecnici di Fonti SNC provvederanno alla sostituzione delle esche se consumate o deteriorate, e allo smaltimento di eventuali carogne

È importante considerare le trappole per roditori come un’alternativa, nell’ambito delle strutture civili, all’uso di sostanze tossiche, specialmente in presenza di derrate alimentari che in un modo o nell’altro ne possono essere contaminate. Detto questo bisogna sottolineare l’importanza della presenza di personale specializzato che controlli con periodicità prestabilita le stesse trappole, al fine di garantire l’igiene eliminando o allontanando in modo adeguato i roditori catturati.
Altro vantaggio delle trappole è di eliminare l’individuo catturato immediatamente precludendogli la possibilità di continuare a nutrirsi delle derrate alimentari o a contaminarle con urina e escrementi, cosa che non sarebbe possibile con l’uso di esche anticoagulanti, dato che gli animali morirebbero lentamente nel corso di diversi giorni e il loro cadavere non sarebbe immediatamente rintracciabile.

Tra le trappole a cattura multipla Fonti SNC propone l’innovativo sistema Ekomille, che appartiene alle cosiddette “Trappole di curiosità“, tipologia di trappola che non necessariamente ha bisogno di un’esca (anche se all’interno è prevista un’esca non tossica), ma sfrutta l’attrattiva del foro di entrata e scatta al passaggio del roditore, catturandolo per semplice pressione sul piano di bloccaggio (a questo tipo di trappole appartengono anche alcune semplici tagliole).
Essendo quindi una “trappola di curiosità”, il sistema Ekomille si può collocare anche in ambienti dove sono presenti altre attrattive commestibili, quali industrie o depositi alimentari poiché l’abbondanza del nutrimento non forza alla ricerca dell’esca che in questo caso dovrebbe essere appetitosissima per riuscire ad attirare il soggetto.
Il funzionamento è semplice: con la semplice pressione del corpo il meccanismo scatta, facendo cadere il ratto o il topo all’interno di un raccoglitore contenente un liquido che uccide l’animale quasi all’istante per le sue esalazioni e al tempo stesso lo conserva contro la putrefazione.

La trappola Ekomille soddisfa tutte le necessità per una derattizzazione sicura e ecocompatibile:

  • il contenitore è igienico, sicuro alla chiusura ermetica e agli urti e di colore non attrattivo per i bambini, fissabile al suolo e inaccessibile agli animali domestici.
  • il foro d’entrata è sufficientemente attrattivo per stimolare la curiosità innata dei roditori e l’esca pur essendo composta di semplici semi di girasole senza veleno, emana comunque odore.
  • il peso necessario al ribaltamento e quindi alla cattura del ratto o topo che sia, è di solo 1,8 grammi.
  • il topo muore quasi istantaneamente a causa del liquido velenoso e conservato al suo interno
  • non richiede un monitoraggio troppo frequente in quanto le carcasse sono igienicamente isolate e l’apparecchio ne può contenere molte. Ha inoltre un chiaro marca-catture esterno facilmente consultabile.
  • è utilizzabile ovunque
Share by: