Tutti i passi per una disinfestazione efficace

Con i trattamenti di Fonti SNC insetti e parassiti non hanno speranze

Disinfestazione

Qualsiasi azione di disinfestazione ha maggiore probabilità di successo quando chi la esegue dispone di adeguate informazioni sulla biologia dell’infestante stesso. Il primo passo dopo aver contattato Fonti SNC è quello di effettuare un sopralluogo che consenta di individuare il “nemico” da combattere e di raccogliere informazioni utili sull’ambiente infestato. Spesso, infatti, il controllo di insetti e parassiti non si risolve solo mediante l’impiego di sostanze più o meno tossiche ma grazie alla comprensione di dove e quando è più opportuno eseguire l’intervento di controllo.

Il monitoraggio è la fase consequenziale e complementare a quella di sopralluogo: è un’azione necessaria per comprendere nel dettaglio le caratteristiche dell’infestazione: camminamenti, tipologia di infestazione, grandezza della colonia, e può essere di due tipi: visivo e strumentale. Nel primo caso la sua riuscita è da imputare esclusivamente alla competenza del tecnico, altresì l’utilizzo di strumenti di monitoraggio permette un’analisi maggiormente accurata.
In virtù del sopralluogo effettuato e attraverso l’analisi dei dati di ritorno del monitoraggio, si procede alla stesura del piano di disinfestazione, all’interno del quale sono contenute le operazioni da svolgere per debellare il problema. Ogni infestante ha una sua storia, un suo comportamento e pertanto la disinfestazione di ogni insetto deve essere studiata in ogni minimo dettaglio.

 

Per attuare una protezione razionale e completa Fonti SNC possiede una consolidata conoscenza delle problematiche igienico-sanitarie, effettuando un’accurata selezione dei più qualificati presidi sanitari e di attrezzature efficaci. Al fine di soddisfare le esigenze della clientela, un’équipe di tecnici specializzati e qualificati, vengono costantemente aggiornati su procedure e metodologie innovative, sia nel campo delle disinfestazioni che nel campo delle derattizzazioni nel rispetto delle legislazioni vigenti, per offrire la massima competenza e professionalità.

Fonti SNC effettua disinfestazioni con l’ausilio di appositi macchinari chiamati atomizzatori o in gergo “cannoni“. Questi potenti macchinari vengono installati su degli automezzi e permettono ai tecnici di eseguire disinfestazioni mirate e ad ampio spettro su vaste superfici. L’atomizzatore viene per lo più utilizzato per le disinfestazioni degli insetti alati, nello specifico per la disinfestazione adulticida della zanzara. Grazie alla potente gittata, e al volume orario di prodotto nebulizzato, è possibile eseguire trattamenti su grandi superfici in tempi ridotti rispetto all’utilizzo di nebulizzatori o pompe a bassa pressione utilizzate maggiormente in ambienti interni.
L’irrorazione a bassa pressione può essere eseguita sia all’interno che all’esterno dei locali infestati per mezzo di pompe manuali, il suo scopo, a seconda del biocida utilizzato è quello di effettuare un intervento di disinfestazione con formulati ad alta residualità. Per residualità di un formulato si intende l’arco di tempo necessario al suo completo assorbimento da parte della superficie o alla completa scomparsa dovuta per evaporazione.

La disinfestazione dalle blatte di Fonti SNC

Nella maggior parte dei casi di disinfestazione, i prodotti residuali vengono utilizzati per bagnare e cospargere gli ambienti di biocidi che svolgono nella lotta all’insetto un’azione a contatto.
Già da diversi anni la lotta contro le blatte può contare su una tecnica davvero efficace e poco invasiva: la distribuzione tramite pistole erogatrici di gel insetticida nei punti critici di infestazione e lungo i camminamenti delle blatte o scarafaggi; il prodotto è un attrattivo alimentare attivato con una molecola insetticida il cui contenuto risulta praticamente innocuo per gli esseri umani ma letale per le blatte.
Le stesse lo trasportano al nido dove avviene la distribuzione del cibo tra gli esemplari della colonia; questo processo unito a quello della trofallassi (le blatte mangiano i simili morti) favorisce la distribuzione del principio attivo sterminando la colonia di scarafaggi. Solamente attraverso un corretto uso di questa tecnica è possibile raggiungere risultati eccellenti; il ruolo dell’operatore e la sua esperienza nell’applicazione della tecnica è fondamentale per la riuscita del trattamento e disinfestazione contro le blatte o scarafaggi.

Share by: